Partecipa a Blog Cagliari Calcio 1920

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Zola: “Contro il Torino gara difficile, dobbiamo guadagnarci il risultato”

Le parole del tecnico rossoblù in conferenza stampa

La Redazione
Condividi su:

ASSEMINELLO – Dal nostro inviato Marco Zucca

Domani il Cagliari in campo all’Olimpico di Torino per la difficile gara contro i granata di Ventura. I rossoblù necessitano di punti. Sconfitti nell’ultimo turno casalingo dalla Roma e finiti al terzultimo posto in classifica, sono ora chiamati al riscatto e alla risalita verso la salvezza.

Prima della partenza alla volta del capoluogo piemontese, il tecnico sardo ha parlato in conferenza stampa. Ecco le sue dichiarazioni:

“Abbiamo lavorato su alcuni aspetti del nostro gioco, molto in termini di atteggiamento. Ci siamo anche concentrati maggiormente sulla fase offensiva. Variare modulo? Non è detto, ripeto ci siamo concentrati particolarmente sulla fase offensiva. Possiamo fare meglio. Dessena sulla destra? Può essere un’opportunità in corso d’opera. M’Poku? Lo si vedrà. Anche lui arriva da un campionato diverso e da un periodo di inattività. Nella sua posizione ho tante varianti a disposizione. Husbauer? Un ragazzo intelligente e partecipe. C’è molta differenza tra il suo precedente campionato ed il nostro. Arriverà anche il suo momento e si farà trovare pronto. Diakitè? Anche lui non giocava da tanto e non è arrivato in condizioni ottimali. Sta lavorando bene, è probabile che entri a partita in corso. Io non credevo ad una Roma in difficoltà, è stata una gara decisa dagli episodi. Sul piano del gioco siamo stati all’altezza ma non siamo riusciti a concretizzare in gol. Ho detto ai ragazzi che devono essere cinici. Dobbiamo entrare nell’ordine di idee che possiamo gestire la partita. Il Torino? Quello che avremo dobbiamo guadagnarcelo. È vero che hanno giovedì una gara importante, ma presteranno tanta attenzione. Sara una partita difficile. Dal punto di vista offensivo Ventura è stato uno dei più bravi allenatori: usavo il suo modulo al Watford. Mi piace come l'azione si sviluppa. La classifica? Non mi preoccupava prima e non mi preoccupa ora. Dobbiamo pensare a migliorarci e così migliorerà anche la classifica. I terzini e le mezze punte non possono spingere tutti ed è più probabile che un terzino si fermi come fa Gonzalez. Contro la Roma Avelar nel secondo tempo ha fatto la mezzala. Conti? Vedremo se sarà la sua partita. Ha giocato molto bene contro la Roma e adesso vediamo, in quella posizione c'è Crisetig che ha fatto bene. Sarà una bella scelta per me”.

Condividi su:

Seguici su Facebook